Condividi questa pagina

Mi appassiona sempre di più andare alla ricerca degli ambienti più incantevoli in stile Shabby Chic, così, in questi giorni mi sono dedicata allo studio delle Camere da letto Shabby. L’obiettivo della mia ricerca è stato quello di capire quali sono le caratteristiche tipiche che rendono degna di lode una camera in stile Shabby Chic. Su Pinterest ho selezionato, tra centinaia di immagini, circa 70 foto di ambienti, di mobili e di dettagli e ho fatto un’analisi delle loro particolarità.

camere da letto shabby

Ecco l’elenco degli argomenti trattati nell’articolo:

  1. Il Campione delle più Belle Camere da letto Shabby Shic
  2. Caratteristiche tipiche: la cura del dettaglio, il recupero dei mobili e degli accessori, l’uso cosciente del colore, l’uso cosciente dei materiali.
  3. Pavimenti e Soffitti
  4. Pareti
  5. Il letto matrimoniale Shabby Chic: Letti rustici e Liberty, Letti in stile Luigi XVI, Gustaviano e Luigi XV, Letti in ferro e imbottiti.
  6. L’Armadio: Gli armadi rustici, Gli armadi Luigi XV e gli armadi Provenzali.
  7. La Cassettiera e i Comodini
  8. Gli Accessori d’arredo
  9. Le Stoffe e la Tappezzeria

Il Campione delle più Belle Camere da letto Shabby

Foto Tratte da Pinterest il catalogo mondiale delle idee Segui su Pinterest

Foto Tratte da Pinterest il catalogo mondiale delle idee Segui su Pinterest

 

Caratteristiche tipiche: la cura del dettaglio, il recupero dei mobili e degli accessori, l’uso cosciente del colore, l’uso cosciente dei materiali.

Come ho già scritto nel mio articolo sulle più belle camerette shabby chic e sui più bei bagni shabby chic, ciò che accomuna gli ambienti più belli è la cura del dettaglio.

Lo stile Shabby Chic non è uno stile minimalista e, come potete vedere dalle foto che ho selezionato, la caratteristica che accomuna le camere da letto shabby più belle è l’attenzione ai particolari: i pavimenti, le pareti, i soffitti, i mobili, la tappezzeria, gli accessori d’arredo, insomma dietro ogni elemento c’è un lavoro artigianale, c’è uno studio sugli accostamenti dei colori, c’è un’attenta valutazione sugli accostamenti dei materiali.

Come ci insegna Rachel Ashwell, il cui nome è sinonimo di stile Shabby Chic, lo Shabby nasce dal recupero e dal restauro di mobili e strutture che hanno almeno venti anni di età. L’aspetto vissuto (shabby) può essere autentico oppure creato appositamente attraverso l’utilizzo di particolari tecniche decorative. Non dimentichiamolo: l’autentico Shabby non si trova nelle grandi catene di negozi, ma nel piccolo laboratorio dell’artigiano e nella patina naturale che il Tempo crea sul mobile o sulle vecchie o antiche dimore!

Un altro elemento che unisce tutte queste belle camere da letto shabby è l’uso cosciente dei colori. Io dico sempre che lo Shabby è lo stile del colore perché solo attraverso degli accostamenti mirati di colori si ottiene quell’armonia tra le varie parti, che è unica di questo stile. Prediletti dallo Shabby sono i colori delicati, polverosi, gessosi (bianco, grigio, beige, greige, celeste, etc). Non si devono però escludere a priori anche delle tonalità più decise che, ben armonizzate, danno un tocco di vivacità a tutto l’ambiente. Non dimentichiamo, poi, quanto lo Shabby ami il dettaglio dorato. Questo ci riporta indietro nel Tempo, ci fa pensare al bellissimo Stile Gustaviano, antenato dello Shabby Chic, e ai suoi raffinati precursori, lo stile Luigi XV e Luigi XVI.

Infine, prima di passare all’analisi degli altri argomenti trattati nell’articolo, voglio parlarvi degli accostamenti dei materiali. Come potete osservare dalle foto, lo Shabby ama solo i materiali naturali: il legno, la pietra, il ferro, il cotto, la ceramica e, per i tessuti, il cotone e il lino. Questo perché lo stile Shabby Chic nasce dal recupero dei materiali del passato dove tutto veniva realizzato artigianalmente.

Pavimenti e Soffitti

Più del 90% dei pavimenti delle più belle camere da letto shabby è caratterizzato da listoni in legno. Alcuni sembrano autenticamente usurati, altri sono stati lavorati e patinati. La tonalità del legno può essere chiara, color miele, sbiancata, grigia, color noce chiaro, medio, talvolta anche scuro. Insomma, va studiata a seconda dei colori che andranno a caratterizzare le pareti o i soffitti o gli arredi.

Molto belli sono anche i pavimenti in cotto, con delle tonalità calde, che creano sul pavimento delle nuance, degli effetti di chiaroscuro tipici delle patine. Particolare è la soluzione del pavimento con piastrelle opache bianche e nere.

I soffitti possono essere semplicemente dipinti oppure, se vogliamo dare un dettaglio in più al nostro ambiente, possiamo arricchirle con dei travi in legno. Possiamo lasciare i travi nella loro patina naturale oppure colorarli e dar loro un aspetto usurato.

Pareti

Sulle pareti degli ambienti in stile Shabby Chic si potrebbe scrivere un libro! Solo analizzando le foto delle camere da letto shabby, posso suggerirvi numerose soluzioni:

  1. La carta da parati. Ci sono delle carte da parati a dir poco incantevoli che possono essere adatte alle camere da letto shabby chic. Posso citarvi dei marchi famosi come Kate Forman, Sanderson 1860, Gabbages and Roses, Peony and Sage, etc. Sono bellissime quelle a motivi floreali, ma anche quelle che, ad esempio, riproducono la Toile de Jouy, o motivi a righe.
  2. Perline in legno. Le perline in legno, spesso bianche, ma anche in altri colori, possono essere di varia larghezza e di diversa altezza. Possiamo utilizzarle per realizzare la tipica boiserie, oppure farle arrivare fino al soffitto e ricoprire l’intera parete. Se decidiamo di realizzare una boiserie in legno, la parte alta della parete può essere dipinta di un colore a contrasto, uniforme oppure utilizzando la tecnica delle velature.
  3. Stencil. Tra le foto delle camere shabby chic potete notare un bellissimo esempio di stencil a parete.
  4. Colore a contrasto con i mobili. La soluzione più semplice, ma che può essere comunque di grande impatto visivo, è quella di dipingere la parete con una tonalità di colore tenue, polverosa, che valorizzi i mobili che vanno ad appoggiarsi alla parete stessa.
  5. Cornici. Possiamo decorare le pareti con delle cornici. Queste valorizzano molto l’ambiente. Spesso ospitano le applique o specchi o delimitano dei mobili. Possiamo prendere spunto dalle favolose cornici dello stile Gustaviano.
  6. Infine, le pareti in pietra o piastrelle in pietra possono dare un carattere unico alla nostra camera shabby chic.

Il Letto matrimoniale Shabby Chic

Come potete vedere dalle immagini che ho selezionato, il letto matrimoniale shabby chic ci lascia un’ampia possibilità di scelta sia di stili, sia di materiali.

Letti rustici e Liberty

Se amiamo il letto in legno e uno stile rustico, è possibile realizzare una testiera utilizzando delle vecchie porte naturalmente o appositamente scrostate e usurate. Se vi piace una testiera abbastanza alta, potete scegliere di mettere due porte, oppure, se una singola porta è abbastanza lunga, decidere di posizionarla in orizzontale, ed avrete una testiera più bassa. Ci sono entrambe le soluzioni tra le immagini che ho selezionato.

Se vi piace un letto dal carattere meno rustico, ma dalle linee classiche, semplici e regolari, potete scegliere lo stile Liberty, che risulta comunque alto ed imponente, ma elegante. Potete vederne un esempio nel relooking che ho realizzato della testiera Liberty bianca con ghirlanda rosa.

Infine, se cercate una testiera in legno dalle linee semplici, ma meno imponenti, potete fare un giro per mercatini dove si trovano testiere che probabilmente incontrano il vostro gusto.

Letti in stile Luigi XVI, Gustaviano e Luigi XV

 

Se invece preferite uno stile molto raffinato, ma semplice, vi consiglio lo stile Luigi XVI o lo stile Gustaviano (che ha le stesse forme del Luigi XVI, ma è verniciato prevalentemente in bianco). Di certo, non troverete questi tipi di letti girando per i mercatini dell’usato perché, in entrambi i casi, stiamo parlando di alto antiquariato. Si possono trovare delle riproduzioni ad un prezzo più o meno modico vendute dalle grandi catene di negozi di arredamento italiani, ma anche francesi, inglesi, statunitensi.

I letti gustaviani sono bellissimi, sia quelli realizzati completamente in legno ma anche quelli in legno e paglia di Vienna. Sono incantevoli nei colori bianco oppure grigio oppure dorato. Non dimentichiamo poi quelli che hanno struttura in legno e imbottitura in stoffa.

Se preferite, invece un letto che abbia una linea più mossa, ma sicuramente molto elegante e raffinata, vi consiglio di sceglierne uno che riproduce lo stile Luigi XV (alto antiquariato) oppure lo stile Luigi Filippo. Quest’ultimo è più recente, assomiglia allo stile Luigi XV, ed è ancora possibile trovarlo nei mercatini dell’usato. Entrambi gli stili, comunque, si prestano per un relook Shabby Chic. E’ molto bella la semplice variante bianca in legno oppure quella in legno e paglia di Vienna oppure quella imbottita e/o dorata.

Letti in ferro e imbottiti

Se invece preferite il ferro battuto, potete scegliere sia un letto dalle linee essenziali e lineari oppure dalle linee più mosse e ricche di riccioli. Come potete vedere dalle immagini che ho selezionato, le camere Shabby Chic prediligono il ferro battuto di colore bianco. Se avete a disposizione un budget moto basso per il vostro letto matrimoniale, potete scegliere anche un modello molto economico in tubolare che è in vendita da IKEA.

Nelle camere shabby chic si trovano spesso delle bellissime testiere imbottite realizzate con la tecnica del capitonnè, tappezzate con delle incantevoli stoffe in cotone, in lino e anche in pelle.

L’armadio

Nelle camere shabby chic gli armadi non sono mai molto grandi proprio perché quelli che venivano costruiti tanti anni fa artigianalmente erano tutti di piccole e medie dimensioni. Se ci piace uno stile rustico o degli stili un po’ più vicini ai nostri giorni, come lo stile Liberty o il Luigi Filippo, possiamo trovarne anche di dimensioni più comode.

Gli armadi rustici

A seconda del tipo di letto matrimoniale che si è scelto, scegliamo anche l’armadio. E anche qui… c’è l’imbarazzo della scelta! Tra le immagini selezionate potete vedere degli armadi rustici recuperati e patinati: deliziosi sono quelli semplicemente bianchi, anche molto screpolati, oppure quelli grigi con delicate rifiniture bianche a contrasto, oppure quelli beige le cui screpolature mostrano della vernice bianca sottostante (doppia patina), oppure i bellissimi armadi patinati dal fantastico colore blu o celeste polvere.

Gli armadi Luigi XV e Provenzali

Sono molto belli gli armadi che hanno delle forme più mosse (tipiche del Luigi XV) oppure quelli decorati con ghirlande. Le tecniche decorative dello Shabby si prestano molto bene ad evidenziare delicatamente i decori.

Nelle camere da letto shabby troviamo spesso armadi in stile Provenzale. Sono stupendi!

Lo stile Provenzale (per ulteriori dettagli sull’origine del Provenzale vi rimando al mio articolo sullo stile Shabby Chic) ha delle forme che assomigliano allo stile connazionale Luigi XV, ma se ne differenzia per la ricchezza e la bellezza degli intagli. Inoltre, l’origine ed il carattere dello stile Provenzale è rustico, si è sviluppato e diffuso, infatti, nelle campagne della Provenza. Vi dico solo una curiosità: gli intagli riportati sui mobili provenzali raffiguravano il contenuto stesso del mobile.

Ho selezionato per voi delle immagini di armadi provenzali. Guardate che incanto!

Foto Tratte da Pinterest il catalogo mondiale delle idee Segui su Pinterest

 

La cassettiera ed i comodini

Se ne possono vedere degli esempi bellissimi. L’importante è scegliere una cassettiera (o comò) e dei comodini che abbiano delle linee che ben si integrino con il letto e con l’armadio; poi, come ho detto nella prima parte dell’articolo, nello Shabby è l’uso appropriato del colore (da scegliere per il relooking) a fondere, a creare armonia tra le varie parti che caratterizzano un ambiente, una stanza.

Anche le cassettiere ed i comodini delle camere da letto shabby chic possono avere un aspetto più rustico oppure più elegante, essere dipinti in diverse tonalità di colori pastello (dalla consistenza gessosa), essere patinati con varie tecniche decorative.

Gli Accessori d’arredo

Gli accessori d’arredo sono gli elementi che arricchiscono di dettagli le camere da letto shabby. Quindi i loro colori, la loro disposizione nello spazio contribuisce a creare un grande impatto visivo.

Questi sono alcuni degli accessori che troviamo nelle camere shabby chic (potete vederle nelle foto selezionate):

  • Lampade, abatjour, applique
  • Lampadari
  • Vasi con fiori e ghirlande di fiori
  • Specchi
  • Sedie, poltrone e poltroncine in vari stili
  • Busti
  • Orologi
  • Cornici patinate
  • Secretaire.

Le Stoffe e la Tappezzeria

Il mondo delle stoffe e della tappezzeria per le camere da letto shabby è meraviglioso!

I motivi floreali, dai colori più accesi o più delicati, sono tipici delle camere shabby chic. Il motivo dei fiori si ritrova nella biancheria da letto, nelle tende, nei cuscini, ma non dimentichiamo i quadretti e le righine (o righe) tanto amate dallo stile Shabby Chic.

Come non accennare alla Toile de Jouy, incantevole in tutti i suoi colori!

Spesso invece predomina il bianco nelle stoffe e nella tappezzeria: non dimentichiamo le favolose, leggerissime e candide balze che Rachel Ashwell continuamente ci propone per la biancheria da letto, per le tende ed i cuscini, ed il pizzo. Guardate l’incantevole dettaglio della tenda in toulle bianco tenuta da un rametto di nebbiolina!

Foto Tratte da Pinterest il catalogo mondiale delle idee Segui su Pinterest

 

Cosa state aspettando? Correte subito a progettare la vostra bellissima camera da letto shabby chic!

 

Francesca Isacchi

Francesca Isacchi

Fondatrice e blogger di shabbylab.it, moglie e mamma di due bambini. Laureata in Lettere, ama scrivere ed ha talento nella manualità.Si occupa del relook di mobili e di ambienti in stile Shabby Chic: la sua grande passione. Contatti

Condividi questa pagina